Convegno Internazionale “Ingegneria geotecnica per la conservazione dei monumenti e dei siti storici” – 22-24/06/2022

Data pubblicazione:
16 Giugno 2022

Associazione Geotecnica Italiana

22-24 giugno 2022
Centro Congressi Federico II, Via Partenope 36, Napoli

Comitato Tecnico TC 301 – “Historic Sites” della ISSMGE (International Society of Soil Mechanics and Geotechnical Engineering)
Università di Napoli Federico II – Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale

La conservazione dei monumenti e dei siti storici è una delle sfide più impegnative della civiltà moderna. Coinvolge, in modo inestricabile, fattori appartenenti a diversi ambiti (culturale, umanistico, sociale, tecnico, economico, amministrativo) e le esigenze di sicurezza e fruizione sembrano essere in conflitto con il rispetto dell’integrità dei monumenti. La complessità dell’argomento è tale che manca tuttora un quadro di riferimento condiviso tra gli storici dell’arte, gli architetti, gli archeologi, gli ingegneri strutturali e geotecnici. E se da un lato vi sono casi esemplari di approccio integrale a ciascun elemento costruttivo con la sua funzione statica e architettonica, come testimone materiale della cultura e delle tecniche costruttive del periodo storico originario, dall’altro vi sono ancora esempi di affidamento acritico alle tecnologie moderne che portano alla sostituzione di strutture precedenti con strutture nuove, conservando solo l’aspetto iconico del monumento originale.

Il TC 301 della Società Internazionale di Meccanica dei Terreni e Ingegneria Geotecnica (ISSMGE), presieduto dal prof. Alessandro Flora, Ordinario di Geotecnica dell’Università di Napoli Federico II, terrà a Napoli, dal 22 al 24 giugno, nel Centro Congressi Federico II, il Terzo Simposio su “Ingegneria geotecnica per la conservazione dei monumenti e dei siti storici” che affronterà un’ampia varietà di argomenti, tra cui:

– Principi di conservazione e strategie di manutenzione

– Indagini, monitoraggio e prestazioni

– Rischio sismico nei siti d’interesse storico (effetti locali, interazione dinamica terreno-struttura)

– Effetti dello sviluppo urbano sul patrimonio edilizio

– Conservazione del patrimonio diffuso (instabilità dei terreni, subsidenza, danni ambientali)

Il convegno si rivolge a ingegneri geotecnici e ad accademici di varie discipline, coinvolti nella conservazione di monumenti e siti storici in tutto il mondo.

Ultimo aggiornamento

16 Giugno 2022, 10:03