IL CONSIGLIO PROTESTA: NO AL DIRITTO DI SEGRETERIA PER LE AUTOCERTIFICAZIONI INFORMALI CHIESTO DAL CNI

Il Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli, presieduto da Edoardo Cosenza, nella riunione consiliare di giovedì 10 dicembre 2020, prende posizione contro la richiesta del Consiglio Nazionale degli Ingegneri (in sigla CNI) ai singoli iscritti di corrispondere alla Fondazione CNI un “diritto di segreteria” di 7 euro per la presentazione dell’autocertificazione per l’aggiornamento informale di cui all’attività professionale dimostrabile e svolta nel 2020 (art. 5.2 Testo Unico 2018).

Tale richiesta è motivata dagli asseriti ulteriori oneri di gestione delle istruttorie ed il processo di verifica e validazione delle autocertificazioni presentate e per le attività di supporto e gestione dell’attività formativa.

Il Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli formalizzerà la propria posizione con una missiva ufficiale indirizzata al CNI e sottolinea che gli Ordini provinciali già corrispondono annualmente al CNI per singolo iscritto una quota-contributo pari a € 25.

Tale quota – a giudizio del Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli – è da ritenersi già onnicomprensiva per tutti gli oneri a carico del Consiglio Nazionale.

Inoltre il Consiglio ricorda che tale quota annua, posta a carico del singolo iscritto e quindi inclusa nella quota annua di iscrizione all’Ordine provinciale, VIENE COMUNQUE CORRISPOSTA AL CNI, anche per gli iscritti morosi che non abbiano regolarizzato la propria posizione contributiva con il rispettivo Ordine di appartenenza.

Il Consiglio rileva infine che questo onere aggiuntivo richiesto ai propri iscritti, aggrava ulteriormente la situazione economica dei professionisti, già largamente penalizzati da una pluriennale recessione, prima e ora anche dalla drammatica emergenza-Covid di questo 2020.

L’invito al CNI è dunque di rivedere questa richiesta che già sta facendo registrare la comprensibile protesta di innumerevoli colleghi.

Stampa

AUTOCERTIFICAZIONE AGGIORNAMENTO INFORMALE LEGATO ALL'ATTIVITA' PROFESSIONALE 2020 E RICONOSCIMENTO CFP INFORMALI

Si avvisano tutti gli iscritti che dal 10 dicembre 2020 al 31 marzo 2021 sarà possibile inviare l'autocertificazione dell’Aggiornamento informale legato all’attività professionale dimostrabile svolta nel 2020 (art. 5.2 Testo Unico 2018), esclusivamente attraverso il modulo presente all’interno della piattaforma www.formazionecni.it alla voce “Richiesta Cfp”.

E' preliminarmente necessario, per quanti non avessero già provveduto, registrarsi sulla nuova piattaforma al sito www.mying.it. Per la registrazione su www.mying.it l’iscritto dovrà indicare una mail valida NON PEC, che fungerà da username per i futuri accessi alla piattaforma e mediante la quale si dovrà validare, tramite un link che verrà inviato, la registrazione.

A seguito della compilazione dell’Autocertificazione verranno assegnati 15 CFP. Tuttavia a coloro i quali hanno già compilato l’Autocertificazione 2019 (che includeva anche le attività di aggiornamento svolte nel corso del primo quadrimestre 2020) verranno validati solo 10 CFP, poiché 5 CFP sono stati già assegnati a seguito della presentazione dell’ Autocertificazione 2019.

Gli iscritti che hanno già presentato l’Autocertificazione 2019 (inclusiva delle attività di aggiornamento svolte nel corso del 1° quadrimestre 2020) dovranno indicare, per l’Autocertificazione 2020, attività formative e attività professionali dimostrabili svolte nel corso del 2° e 3° quadrimestre 2020, diverse o integrative di quelle elencate nella precedente autocertificazione per le quali sono stati già riconosciuti 5 CFP.

Si evidenzia che l’attribuzione dei CFP sarà immediata, ma tutte le autocertificazioni inviate saranno soggette ad attività di verifica e controllo, da parte del CNI, con la conseguente possibilità di una loro rideterminazione, che avverrà comunque entro tre mesi dal termine per la presentazione delle domande (30 giugno 2021).

Si rammenta che saranno validate solo ed esclusivamente le autocertificazioni in linea con il Regolamento per l’aggiornamento della competenza professionale e con il Testo Unico 2018 in cui sia dettagliatamente descritta l’attività di aggiornamento svolta in relazione ad una specifica attività/incarico professionale, comprese le attività a carattere professionale svolte nell’ambito di un rapporto di lavoro dipendente.

Per agevolare gli iscritti nella compilazione dell’autocertificazione ed ovviare alle carenze rilevate durante le attività di verifica e controllo sulle Autocertificazioni 2019, si riportano alcune brevi istruzioni di compilazione corredate da esempi pratici.

Il CNI ha determinato il diritto di segreteria per l’anno 2020, necessario per la gestione delle istruttorie ed il processo di verifica e validazione delle autocertificazioni presentate e per le attività di supporto e gestione dell’attività formativa, fissandolo a 7 euro (IVA esente). Tale diritto di segreteria potrà essere corrisposto tramite carta di credito o bonifico (sepa direct) direttamente in piattaforma.

Sempre a partire dal 10 dicembre 2020 e fino al 31 marzo 2021 sarà possibile per gli Iscritti inviare la richiesta per il riconoscimento dei CFP Informali (art.5.3 Testo Unico 2018) connessi alle pubblicazioni ed alle altre attività qualificate nell’ambito dell’Ingegneria svolte nel corso del 2020: pubblicazioni di articoli, monografie, contributi su volume; concessione di brevetti; partecipazione qualificata a commissioni e gruppi di lavoro; partecipazione a commissioni esami di stato per l'esercizio della professione e partecipazione a interventi di carattere sociale.

Tutte le istanze presentate, come accaduto per quelle del 2019, saranno sottoposte ad attività di verifica e controllo. Anche per il 2020 il CNI ha deliberato di annullare il diritto di segreteria previsto per la presentazione di tali autocertificazioni per i CFP Informali (art.5.3 Testo Unico 2018).

Si ricorda, infine, che fino al prossimo 31 gennaio 2021 sarà possibile presentare domande per il riconoscimento di esoneri e di Cfp formali sempre tramite la piattaforma MyIng.

Stampa

ISCRIZIONE EVENTI FORMATIVI: COMUNICATO

Si avvisano tutti gli iscritti che hanno regolarizzato la propria posizione contributiva, per gli anni precedenti a quello in corso, tramite RAV dell’Agenzia delle Entrare che potranno utilizzare i forms di iscrizione agli eventi formativi non prima di 30 giorni dalla data di pagamento, lasso di tempo non dipendente dall’Ordine ma utilizzato dalla stessa Agenzia delle Entrate per trasferire i dati a quest’Ordine.

Confermiamo altresì agli interessati che, nel suddetto lasso di tempo, potranno partecipare alle attività formative registrandosi direttamente sul posto per gli eventi gratuiti, ed inviando una mail ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per quelli a pagamento, riportando nella stessa i propri dati ed allegando copia della ricevuta di iscrizione al corso.

Stampa

RICHIESTA ESONERI E RICONOSCIMENTO CFP PER AGGIORNAMENTO FORMALE

Le richieste di Esonero e di Riconoscimento di CFP Formali relative all'anno 2020 possono essere presentate dal 1° Ottobre 2020 al 31 Gennaio 2021 esclusivamente tramite la piattaforma MyIng.

Per accedere ai moduli inseriti in piattaforma (è presente un modulo per ogni tipologia di esonero o richiesta di CFP Formali) bisogna cliccare sui tasti "Richiedi CFP" o "Richiedi Esonero" disponibili nella propria pagina personale.

La valutazione e l'eventuale approvazione di domande di esonero che prevedono l'invio della documentazione sanitaria sarà gestita dall'Ordine solo al ricevimento della documentazione stessa che potrà essere trasmessa esclusivamente a mezzo PEC all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. facendo riferimento appunto alla domanda già presentata in piattaforma. Si segnala che non è possibile caricare detta documentazione direttamente in piattaforma.

Stampa

REGISTRAZIONE A CONVEGNI, SEMINARI E CORSI DELL'ORDINE

Per la partecipazione alle attività dell'Ordine è necessario procedere alla registrazione on line attraverso il link presente in calce ad ogni evento ed inserendo i dati richiesti.

 

Per i corsi (a pagamento) è necessario allegare una scansione del pagamento effettuato. Prima di effettuare il pagamento si consiglia di verificare la disponibilità di posti cliccando sul link di registrazione, nel caso di esaurimento di posti disponibili il form riporterà la dicitura: ISCRIZIONI CHIUSE.

Si ricorda che agli iscritti non in regola con il versamento delle quote non è consentita la partecipazione agli eventi fino ad avvenuta regolarizzazione della posizione contributiva.

Stampa

AZIONI A SUPPORTO DELLA FORMAZIONE CONTINUA AGEVOLAZIONI PER GLI ISCRITTI ALL’ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI

Nella seduta del 23 marzo 2016 il Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli ha assunto una importante delibera per sostenere ulteriormente la formazione continua. In linea con una politica mirata ad offrire la maggior parte degli eventi formativi in forma gratuita nonchè alcuni corsi a pagamento ad un costo molto contenuto, al fine di favorire i colleghi più giovani per i quali l’ingresso nel mondo del lavoro è particolarmente difficile in questo momento storico, il Consiglio ha deliberato che, con decorrenza immediata, si applicherà quanto segue:

- per tutti i colleghi iscritti all’albo dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli che non abbiano ancora compiuto 40 anni sarà applicato uno sconto del 30% rispetto alla quota di iscrizione degli eventi formativi a pagamento;

- per tutti i colleghi che non hanno ancora compiuto 40 anni e che sono iscritti da meno di due anni all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli, oltre ad aver usufruito dell’iscrizione all’Albo in modo gratuito, sarà applicato uno sconto del 50% rispetto alla quota di iscrizione degli eventi formativi a pagamento;

Tali agevolazioni saranno valide per tutti i corsi che avranno inizio (1^ lezione) dal 30 marzo 2016. Beneficeranno delle suddette agevolazioni i colleghi che non abbiano ancora compito 40 anni alla data di inizio del corso.

Come norma transitoria, le suddette agevolazioni saranno applicate anche a coloro che abbiano eventualmente già formalizzato la loro iscrizione ad uno o più corsi la cui prima lezioni si terrà dopo il 30 marzo 2016. Questi colleghi verranno contatti dalla Segreteria dell’Ordine per il rimborso della parte di quota già versata.

                     Il Presidente                                           Il Consigliere Segretario

               dott.ing. Luigi Vinci                                        prof.ing. Andrea Prota

Stampa

Apertura de cuenta bet365.es